I consigli di Massimo: baccalà in umido con uvetta sultanina

come-cucinare-il-baccala_6098baed0d4b319ff329ba2f9bf86b81Domani è il 23 dicembre, ossia la Sera delle Sette Cene. Ci immergiamo in un po’ di storia? Il sette ha riecheggiamenti lontani e simbolici. I Sette Giorni della Creazione, i Sette Peccati Capitali… E sette sono le portate rigorosamente magre che non possono mancare sulle tavole oltrepadane la sera dell’antivigilia. Sera di espiazione e di digiuno sacrale che precede le grandi abbuffate natalizie.

La tradizione vuole il pesce come uno dei protagonisti delle Sette Cene. E io vi racconto una ricetta semplice, contadina: baccalà in umido con uvetta sultanina.

Ingredienti per 4 persone:

800 g baccalà già ammollato

60 g uvetta sultanina

30 g pinoli

2 cipolle

qualche cucchiaio farina

qualche cucchiaio polpa pomodoro

1 foglia alloro

sale e pepe q.b.

olio extravergine

Esecuzione: ammollate l’uvetta in acqua tiepida per mezz’ora. Liberate il baccalà dalla pelle e dalle lische, fatelo a pezzi rettangolari non tanto piccoli, infarinateli. Fate dorare nell’olio, usando una pirofila antiaderente, le cipolle finemente affettate; quando saranno dorate aggiungete i pezzi di baccalà e lasciateli dorare da tutte le parti rigirandoli delicatamente con una paletta di legno. Aggiungete l’uvetta strizzata, la polpa di pomodoro e la foglia di alloro. Lasciate cuocere per 30 minuti, aggiustate di sale e servite su piatti singoli.

BUON NATALE A TUTTI!

No Comments Yet.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.