I consigli di Massimo: Cappone marinato all’antica

Vi propongo una ricetta che ho raccontato sul bellissimo libro della tradizione di Bartolomeo Scappi, “Opera dell’arte del cucinare”. Be’, per chi fosse perplesso dopo questa mia affermazione, non ho fatto in tempo a incontrare il cinquecentesco Scappi. Invece Grazia Bruttocao e Annalisa Alberici sì, che hanno raccolto questa bella tradizione nel libretto edito da Edizioni Cyrano di Pavia nel 1998.

Ingredienti per 4 persone:

500 g cappone

succo di limone

1 pezzetto di scorza di limone

prezzemolo tritato

1 manciata abbondante di uvetta

olio extravergine di oliva

pepe in grani

sale

Esecuzione: tagliare a pezzetti la carne di cappone, precedentemente lessata e fatta raffreddare, e metterla a marinare in una capace zuppiera con una salsa fatta di quattro parti di olio extravergine di oliva e una di succo di limone, aggiungendo anche una manciata di prezzemolo tritato e un cucchiaino di scorza di limone grattugiata. Questa  salsina deve arrivare a coprire a filo il miscuglio posto nella zuppiera.

Lasciare macerare per un’ora e intanto far rinvenire una manciata di uvetta in acqua tiepida, aggiungendo un goccio di succo di limone. A questo punto, scolare l’uvetta e unirla alla marinata; aggiungere un pizzico di sale e una spolveratina leggerissima di pepe macinato al momento.

Mescolare e lasciare riposare ancora in luogo fresco – va benissimo la parte bassa del frigorifero – fino al momento di servire in tavola.

No Comments Yet.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.